Sei in Home separatore Sicurezza separatore Sicurezza post contatore

Sicurezza post contatore

L'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas ha emanato una direttiva inerente la regolamentazione delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas.
Attraverso le disposizioni contenute nella delibera n. 40/04, pubblicata sul sito internet www.autorita.energia.it nella versione integrata e modificata dalle successive:

  • deliberazione 129/04
  • deliberazione 43/05
  • deliberazione 192/05
  • deliberazione 47/06
  • deliberazione 87/06
  • deliberazione ARG/gas 32/09
  • deliberazione ARG/gas 188/10

l'Autorità ha inteso prevedere azioni e obblighi in capo alle aziende di distribuzione, alle aziende di vendita, alle ditte installatrici di impianti di utenza, ai Comuni e naturalmente ai clienti finali, finalizzati a garantire la sicurezza degli impianti a gas utilizzati dal cliente finale.
Si informa che, sulla scorta delle esperienze maturate nei primi mesi di vigenza delle attività di accertamento documentale, l'azienda non intende valersi della norma transitoria di cui agli artt. 18.2 e 18.3 della delibera 40/04, introdotti quale opzione dall'Autorità giusta deliberazione 192/05.
 
Sono interessati dalle disposizioni di cui sopra tutti gli impianti di utenza alimentati a gas, con la sola esclusione degli impianti destinati ad alimentare cicli produttivi industriali o artigianali.
Le Aziende di distribuzione hanno l'obbligo di subordinare l'inizio della erogazione del gas all'utenza, all'esito positivo dell'accertamento di conformità della documentazione di sicurezza attestante la rispondenza dell'impianto di utenza alle vigenti normative.
Le disposizioni di cui al regolamento dell'Autorità si applicano con decorrenze stabilite come segue:

  • Accertamenti su impianti di utenza nuovi dall'01/10/2004
  • Accertamenti su impianti di utenza modificati o riattivati dalla data che sarà definita dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas con apposito provvedimento
  • Accertamenti su impianti di utenza in servizio dalla data che sarà definita dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas con apposito provvedimento.

 

RIATTIVAZIONE DI IMPIANTI ESISTENTI

1. IMPIANTI RIATTIVATI non modificati mai sottoposti ad accertamento documentale ai sensi della Delibera 40/14
A12 (vedi Allegato) + Certificato Camerale della Ditta Istallatrice

2. IMPIANTI RIATTIVATI modificati/trasformati
Accertamento documentale 40/14
Allegati obbligatori – H40 – I40

3. IMPIANTI RIATTIVATI già assoggettati a precedente accertamento documentale ai sensi della Delibera 40/04 e non modificati
Dichiarazione da parte del cliente finale attestante l’assenza di modifiche dell’impianto.

http://www.cig.it/

Allegati:

Mod_a_12.pdf

Mod_b_12.pdf

 COMUNICATO IMPIANTI IN AREE PRIVATE

Comunicato sulla procedura per la realizzazione degli impianti di derivazione d'utenza all'interno di aree private:

Comunicazione 4/19 del 16/01/2019